Attacco contro la sede della Cgil, scritte contro il segretario Landini

È successo nella notte tra mercoledì e giovedì 4 agosto, sul caso sta indagando la polizia

È stata imbrattata la facciata della sede della Cgil di via Palmanova a Milano (zona nord-est della città) nella notte tra mercoledì e giovedì 4 agosto. Sulla facciata del palazzo, al civico 22, è comparsa una scritta spray che recita “Nuovo ordirne mondiale = nazismo” e ancora “Landini nazista”.

Sul caso sta indagando la polizia, intervenuta sul caso dopo la segnalazione del portiere dello stabile. Per il momento non è chiaro chi abbia tracciato le scritte, qualche dettaglio in più potrebbe emergere attraverso le analisi delle immagini riprese dalle telecamere della zona. Non è il primo attacco contro una sede del sindacato, lo scorso gennaio era stato strappato lo striscione affisso sulla sede di via Larga (alle spalle del Duomo) su cui c’era scritto “Mai più fascismi”.

“Solidarietà e vicinanza a Maurizio Landini e a tutta la Cgil per il vile gesto compiuto ai danni della sede di Milano”, ha commentato il ministro della salute e leader di Articolo uno, Roberto Speranza.

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.