Governo accoglie ucraini no vax? Allora elimini subito la norma che vieta agli over 50 di lavorare

di Giuseppe Leonelli – Mentre in Italia continua la discriminazione nei confronti degli over 50 ai quali senza super green pass è impedito di lavorare, ci apprestiamo ad accogliere profughi in fuga dalla guerra in Ucraina la maggior parte dei quali non è vaccinato. In Ucraina solo il 35% dei cittadini ha infatti fatto una inoculazione da vaccino anti-Covidmentre i vaccinati con dose booster sono l’1.7%. La curva epidemica in Ucraina non è stata molto differente da quella italiana, ma come in molti Paesi dell’Est i cittadini non hanno voluto vaccinarsi.

Ora, è evidente che l’accoglienza dei profughi non deve assolutamente essere vincolata all’aver effettuato una vaccinazioneSarebbe inumano e incivile. Nessun virologo e nessun politico si permette di etichettare costoro come sorci o come untoriMa allora si elimini immediatamente la norma che impedisce ai lavoratori senza super green pass di lavorare. Così come la norma che discrimina ragazzini di 12 anni ai quali è vietato finanche salire su un bus. Oggi in Italia, ricordiamo, è impedito l’accesso ai luoghi di lavoro anche a coloro che non hanno fatto la dose booster.

I non vaccinati italiani sono stati accusati delle peggior cose, di far morire addirittura, per citare il premier Draghi. E parallelamente accogliamo profughi Ucraini che nel 98,3% dei casi non ha la terza dose.

I livelli di tensione sociale sono altissimi e simili iniquità se fino a oggi erano ingiuste e orribilioggi possono provocare una rabbia sociale ingestibile. Il diritto al lavoro non si tocca, è scritto nell’articolo 1 della Costituzione, così come non si tocca il dovere di uno stato di accogliere coloro che scappano da una Guerra.
E’ tempo di tornare umani, se vogliamo tentare di dare testimonianza di umanità che possa cancellare lo spettro di un potenziale conflitto mondiale.

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

2 commenti su “Governo accoglie ucraini no vax? Allora elimini subito la norma che vieta agli over 50 di lavorare

    1. Intanto tutti coloro che sono stati colpiti da eventi avversi dovrebbero subito contattare il CODACONS per supporto e assistenza, quindi dobbiamo diffondere questa possibilità:
      https://codacons.it/vaccini-anticovid/

      E’ anche possibile fare una denuncia sul ricatto vaccinale, predisposta dall’avvocato Marco Mori, da scaricare, compilare e consegnare presso le Forze dell’Ordine o le Procure della Repubblica. Ecco il link per scaricare il file:
      http://www.studiolegalemarcomori.it/wp-content/uploads/2022/01/Denuncia-Definitivo.pdf
      È possibile scaricarlo anche da questa pagina:
      http://www.studiolegalemarcomori.it/ricatto-vaccinale-un-atto-criminale-denunciamo-governo-draghi/

      Poi noi tutti dobbiamo dare voce ai sempre più italiani che vogliono manifestare la propria libertà nel non dover essere succubi di un ricatto per non essere privati del sacrosanto diritto al lavoro. Tutti questi italiani sono stati dimenticati e abbandonati dalle istituzioni e adesso versano in drammatiche condizioni, anche sul piano psicologico.

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.