Guerra in Ucraina, Johnson: “Se Putin fosse stato una donna non avrebbe fatto questa guerra”

Il premier britannico Boris Johnson, dopo il G7 in Baviera, ha rilasciato all’emittente tedesca Zdf la seguente dichiarazione su Putin: “Se Putin fosse stato una donna, cosa che ovviamente non è, non penso proprio che si sarebbe imbarcato in questa pazza e machista guerra di invasione e violenza“.

Se cercate un esempio perfetto di maschilismo tossico, lo potete trovare guardando cosa Putin sta facendo in Ucraina, ha aggiunto Johnson, rimarcando che “nelle posizioni di potere c’è bisogno di una maggiore presenza femminile“.

Sulla trattativa della guerra fra Russia ed Ucraina, dice: “Putin non sta facendo alcuna offerta per un accordo e allo stesso tempo Zelensky, da parte sua, non può farne una“.

Evidentemente qualcuno si sta finalmente accorgendo che due personalità coriacee e contrapposte come Putin e Zelensky non potranno MAI firmare alcun accordo… Il grave problema è che sotto a questi due presidenti vivono intere popolazioni in balia di una drammatica e fratricida guerra di cui ad oggi non se ne vede una fine.

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.