La testimonianza di Patrizia: “Dopo aver fatto la seconda dose ho avuto problemi cardiocircolatori, bruciore fortissimo alle gambe, non riuscivo a stare più in piedi”

Pubblichiamo la video testimonianza di Patrizia, raccolta dal Comitato Ascoltami:

“Salve a tutti sono Patrizia Colonna, ho 49 anni e prima delle tre dosi io non ho mai avuto problemi gravi di salute. Ho effettuato la seconda dose l’anno scorso prima dell’estate e successivamente ho avuto problemi cardiocircolatori, la minima pressoria non saliva più di quaranta, tanto è vero che sono stata costretta a chiamare il 118, mi hanno portata in ospedale dove mi hanno messo del cortisone in
vena per alzare almeno ai minimi indispensabili. Ho sofferto di questo problema tutto l’estate e a questo si è aggiunto anche un grave problema di bruciore fortissimo alle gambe e che mi portava anche a non riuscire a stare più in piedi. Successivamente, quindi parliamo di dicembre, mi sono interfacciata con il medico del centro vaccinale per capire se c’era qualche modo per evitare di fare la terza dose, visto questi problemi. Poiché mi ha detto che non si poteva evincere da nessuna documentazione che fosse correlata al vaccino effettuato, mi hanno effettuato la terza dose. Dopo appena dieci giorni ho iniziato ad avere praticamente bruciori fortissimi alla spalla e successivamente ho iniziato a soffrire di nicturia, fino ad avere quindi un’eccessiva urina la notte, fino ad urinare per un totale di due litri notturni e due litri diurni a fronte di un litro di acqua ingerita. Dopodiché mi sono interfacciata con diversi medici, ho effettuato due tac cerebrali, una visita endocrinologica, esami ematici, mi sono interfacciata con il primario dell’ospedale di Gallipoli di nefrologia che dopo che mi ha fatto fare esami molto approfonditi ematici, non riuscendo a riscontrare niente, mi ha mandato al collega dell’ospedale di Brindisi, sempre primario di nefrologia, che ha ritenuto opportuno ricoverarmi e dove mi ha fatto una marea di accertamenti dai quali non si è evinto niente. Mi ha invitato a fare una visita neurologica che ho effettuato e a seguito di una cura che non ha avuto nessun esito, la mia situazione è stata inviata al
Policlinico di Bari per essere vagliata. Ad oggi quindi, sono quasi nove mesi, io ho una vita completamente ribaltata, perché non riesco più a lavorare, non riesco più a fare le mie otto ore che facevo, riesco a malapena a farne quattro, non riesco più a fare nessun tipo di sport ed ero una sportiva cioè facevo sport di continuo e ho una vita sociale completamente annullata perché la sera più delle otto e mezza o le nove non riesco ad andare, visto che non dormo più la notte, e sono completamente sfasata, non so più a chi chiedere aiuto, soprattutto perché non si trova una soluzione, non ci sono soluzioni ad oggi.”

Con noi non sei più solo 🌸 COMITATO ASCOLTAMI 🌸 With us you’re not alone anymore

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.