Laura Pausini rifiuta di cantare ‘Bella ciao’: “È troppo politica”

Nel corso della trasmissione spagnola ‘El Hormiguero’, la cantante italiana non ha seguito il coro dei presenti che intonavano l’inno della Resistenza italiana

ROMA – Sta facendo il giro del web il video dell’ospitata di Laura Pausini alla trasmissione spagnola ‘El Hormiguero’. Durante un gioco musicale con i conduttori e l’altro ospite, il cantante Luis Fonsi (celebre in tutto il mondo per ‘Despacito’), il conduttore del programma Pablo Motos ha intonato ‘Bella ciao‘ e ha cercato di coinvolgere nel coro anche i presenti. Ma Laura Pausini si è rifiutata categoricamente: “No, è una canzone molto politica e io non voglio cantare canzoni politiche“, ha spiegato la cantante italiana, riferendosi all’inno della Resistenza italiana.

LA POLEMICA DELLA DEPUTATA SOCIALISTA

La canzone in Spagna negli ultimi anni ha vissuto una nuova popolarità grazie alla serie di Netflix ‘La casa di carta‘. Il rifiuto di intonarla da parte della Pausini ha suscitato numerose reazioni in rete. Al dibattito social ha preso parte anche la deputata socialista asturiana Adriana Lastra, che ha scritto su Twitter: “Rifiutarsi di cantare una canzone antifascista dice molto sulla signora Pausini. E nulla di positivo”.

Nel seguente video, postato su Twitter dall’account ufficiale della trasmissione ‘El Hormiguero’, si può vedere la scena:

Fonte: Agenzia Dire, www.dire.it

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.