L’OMS trova un collegamento potenziale tra i vaccini Covid-19 e problemi di udito

L’OMS sta ora studiando la perdita dell’udito e il ronzio nelle orecchie (acufeni) come potenziali effetti collaterali dei vaccini COVID-19.

In una newsletter pubblicata sul suo sito Web, l’OMS ha affermato di essere stata informata di improvvisi problemi di udito, in particolare acufeni (ronzio delle orecchie), che potrebbero essere associati ai vaccini COVID-19.

Vaccini Covid-19 e perdita dell’udito e acufene

Una recente attività di rilevamento del segnale presso il Centro di monitoraggio di Uppsala (UMC) ha identificato la perdita dell’udito (compresi i casi improvvisi) e l’acufene a seguito della vaccinazione COVID-19 come segnale preliminare da valutare ulteriormente.

Sulla base di casi ben documentati, non sono state identificate cause alternative per la maggior parte dei pazienti, sebbene alcuni possano aver avuto morbilità contribuenti (ad es. allergie, ipertensione, precedente perdita dell’udito, disturbi autoimmuni). I sintomi più comuni riportati sono stati l’acufene, seguito da mal di testavertigini e nausea, e molti pazienti hanno avuto una rapida guarigione, mentre alcuni avevano bisogno di un trattamento con steroidi. È stato suggerito un plausibile meccanismo d’azione che coinvolge il nervo vestibolo cocleare.

La ricerca è stata condotta il 18 novembre 2021.

La consapevolezza di questo possibile collegamento può aiutare gli operatori sanitari e le persone vaccinate a monitorare i sintomi e cercare cure, a seconda dei casi. Poiché in letteratura sono ancora disponibili solo dati limitati che possono fornire prove di questo collegamento, è necessario un ulteriore monitoraggio.

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

4 commenti su “L’OMS trova un collegamento potenziale tra i vaccini Covid-19 e problemi di udito

  1. Sia io che mia moglie abbiamo verificato di possedere i sintomi dell’acufene. Entrambi non l’abbiamo evidenziato subito e non l’abbiamo collegato alle eventuali vaccinazioni che abbiamo ricevuto (3 dosi)
    Io ho 62 anni e mia moglie 61.
    E’ possibile un collegamento ?

    1. Un collegamento è possibile ma raro, in base ai dati attuali; nello specifico l’OMS ha inoltre affermato come l’80% delle segnalazioni di comparsa di acufene risulti conseguente alla vaccinazione con siero Pfizer.

  2. Buon pomeriggio, a distanza di meno di 10 giorni dalla terza dose di vaccino Pfizer ho avuto acufene, improvvisa riduzione dell’udito e disequilibrio. È possibile il collegamento? Verso quali cure dovremmo essere indirizzati? A distanza di 5 mesi ho ancora il problema

    1. Buonasera,
      come risposto nel precedente commento un collegamento è possibile ma raro, in base ai dati attuali; si può inviare una segnalazione di un evento avverso/effetto collaterale all’Agenzia Italiana del Farmaco al seguente indirizzo (dove sono presenti le spiegazioni su come fare):
      https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse
      Inoltre ci si può confrontare col proprio medico di famiglia circa il problema riscontrato, per avere consigli o essere indirizzati al meglio su come eventualmente approfondire.
      In caso di notizie aggiornate su eventi avversi/effetti collaterali sui temi in oggetto sarà nostra cura pubblicarle sul nostro sito.

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.