Renzi: “‘Giorgia stai serena’, ogni due anni faccio cadere un governo”

“È semplice statistica. Le regole attuali lo consentono”

ROMA – “Bisogna avere un disegno di Paese con il modello del sindaco d’Italia per avere più tenuta democratica. Lo dico per provocazione che non significa ‘Giorgia stai serena’ ma è semplice statistica: ogni due anni ho fatto cadere un governo. Le regole attuali lo consentono”. Lo dice Matteo Renzi nel suo “Discorso sulla cultura”, a Ercolano.

RENZI: CULTURA È IDENTITÀ DI UN POPOLO, CREA PIL E POSTI DI LAVORO

“Il nostro patrimonio artistico deve essere sua tutelato che promosso, lo prevede l’articolo 9 della Costituzione che fu scritto da Marchese e da Moro. Parliamo di Pompei e di Ercolano: veniva giù tutto e tutto è cambiato con la scelta dei commissari. Con la cultura si creano posti di lavoro, non rimettere a posto gli scavi significa cancellare la nostra cultura e identità. Tutelare il patrimonio culturare è una priorità identitaria, lo diciamo sfidando gli altri partiti: Giulio Tremonti, candidato dalla Meloni come uomo di punta, aveva portato da ministro il paese quasi in bancarotta ed è chiaro visto che diceva ‘con la cultura non si mangia’ . Come si fa a dire una cosa del genere in terre come queste che creano PIL dalla cultura. Noi siamo quelli che con la cultura si creano posti di lavoro“, aggiunge il leader di Italia Viva.

RENZI A BERLUSCONI: AVRAI PIÙ FOLLOWER SU TIK TOK MA NOI PIÙ VOTI

“Caro Silvio, mi consenta, avrai anche più follower su Tik tok ma noi prenderemo più voti di Forza Italia alle elezioni. L’obiettivo del terzo polo è svuotare la destra e svuotare la sinistra. Siamo talmente pazzi che a 14 giorni dal voto ci ritroviamo in un luogo di cultura e bellezza per parlare di identità e arte, perché questa è per noi la politica con la P maiuscola”, conclude Renzi.

Fonte: Agenzia Dire, www.dire.it

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.