Speranza: “Chi può faccia la quarta dose, non aspetti settembre”

“Nei luoghi al chiuso resta raccomandata la mascherina e i più fragili possono fare subito la dose di richiamo”, dice il ministro

ROMA – “In queste giornate in cui il numero dei casi Covid-19 è piuttosto elevato bisogna avere un elemento in più di precauzione. In modo particolare nei luoghi al chiuso resta raccomandata la mascherina e i più fragili possono fare subito la dose di richiamo. Il mio incoraggiamento a queste persone è proprio di non aspettare settembre ma di fare subito la quarta dose in modo da essere più protette”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine della celebrazione dei 60 anni del servizio sanitario della Polizia di Stato in corso a Roma presso la Scuola Superiore di Polizia.

“In queste ore c’è un confronto tra le autorità scientifiche europee, di cui noi abbiamo sempre seguito le indicazioni – ha continuato Speranzavaluteremo come adeguare anche l’utilizzo dei vaccini alle indicazioni che eventualmente arriveranno”.

In riferimento a grandi eventi e concerti, il ministro ha ricordato che al momento “non ci sono cambiamenti formali, c’è l’indicazione alla cautela. Siamo in una fase diversa della pandemia ha detto Speranzaoggi abbiamo anticorpi monoclonali, farmaci antivirali, abbiamo una protezione larga perché oltre il 90% delle persone sopra ai 12 anni ha fatto una dose di vaccino, siamo quindi in una condizione diversa rispetto al passato ma il Covid è ancora una sfida, non dobbiamo abbassare la guardia e dunque in ogni situazione in cui ci può essere un rischio di contagio è sempre giusto tenere la mascherina e questo è ancora più giusto per i fragili, in questo momento vanno protetti”.

Fonte: Agenzia DIRE, www.dire.it

PER CONDIVIDIRE QUESTO ARTICOLO CLICCA SULL'ICONA DEL TUO SOCIAL PREFERITO:

Inserisci un commento per partecipare alla discussione:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.